TOP

Molto spesso quando si parla di catcalling, nell'immaginario collettivo, si pensa che sia l'uomo che fischia ad una donna e in effetti la maggior parte delle volte è così. Come mai? Non è tanto perchè l'uomo è “un porco” e

In copertina: Fotografia di Amy Guip Ho avuto la fortuna, lo ammetto, di aver due genitori corretti, due persone che, cioè, hanno sempre avuto l’energia, il tempo, la voglia di spiegarmi le cose, di educarmi, di coinvolgermi.Quando per la prima

Questa intervista a Linda Porn è apparsa il 13 novembre 2020 a cura di Abel Cobos sul media di informazione e intrattenimento Codigo Nuevo. Abbiamo deciso di tradurla con il consenso dell’artista intervistata perché riteniamo fondamentale riflettere sulla riproduzione delle forme

La circostanza in cui un uomo (mansplainer) si senta autorizzato a puntualizzare e/o a precisare tematiche e argomenti, nonostante sia meno competente del suo interlocutore, soltanto perché di sesso femminile, rimanda all’idea che la parola di quest’ultima abbia

Questo articolo si propone di sottolineare l’impossibilità di conseguire la parità di genere all’interno di una società capitalista, a partire dalla differenza che il capitalismo effettua nella valutazione e nel riconoscimento del lavoro produttivo e riproduttivo. Innanzitutto, occorre fissare alcune definizioni.

Immagine in Copertina foto Bettina Flitner / Contrasto Intervento di Sara Gandini per i SETTANTACINQUE ANNI della CASA DELLA CULTURA di Milano, Martedì 16 marzo 2021 Primo Seminario Rossana Rossanda dal titolo "Contraddizione donna. La rivoluzione più lunga" https://www.casadellacultura.it/1209/settantacinque-anni-di-casa-della-cultura Titolo del mio intervento:

Categorie

L’Ucraina e le ripercussioni sui bambini

Dopo più di cento giorni di guerra in Ucraina i bambini uccisi sono stati 263, quelli feriti 491, sono stati colpiti dai missili e dai bombardamenti anche gli asili e gli orfanotrofi e 194 scuole sono state distrutte. Ma ci […]

Umanità mutilata: la questione dell’affettività in carcere.

Nei giorni scorsi il tema dell’affettività in carcere, banalmente liquidato con l’espressione “casette dell’amore”, è tornato a scaldare gli animi dell’opinione pubblica. La notizia di 28 milioni di euro stanziati dal Governo per finanziare strutture ad hoc per gli incontri […]

Lettera aperta a Orgoglio Bisessuale: Sulla recensione al mio “Fuori Binario. Bisessualità maschile e identità virile”

Scritto da Giuseppe Burgio In quanto uomo bisessuale che, come voi, lotta per una società più giusta e rispettosa dei diritti di tuttə, ritengo importante discutere pubblicamente e in modo trasparente le nostre divergenze teoriche, che nascono dai linguaggi e […]

Cara Olbia, ti faccio un regalo: ti regalo un deposito GNL vicino alle spiagge

Senza storia siamo involucri vuoti, senza memoria siamo disorientati, senza ricordo siamo destinati a scomparire. Pensate al perché oggi avete alcune abitudini, perché coltivate passioni, perché vi battete per un ideale piuttosto che per un altro. La risposta non la […]

INTERVISTA A ALI + THE STOLEN BOY: GARÇON RATÉ

Definire Alix è come cercare di riassumere realtà varie, rappresentazioni varie, e tante vite in una parola. Perché Alix – che va in scena con il suo progetto musicale Ali + The Stolen Boy – nonostante la sua ignota ma […]

quand’è che si affronterà la questione Amazigh senza negare gli atti di imperialismo arabo e il modo in cui cancellò la cultura locale ricevendo man forte dalle nazioni europee?

No, non sei pigr*! No, non vuoi attirare l'attenzione! No, non stai facendo la vittima! Non è mai facile spiegare a parole la stanchezza cronica (chiamata anche sindrome da fatica cronica) perché le altre persone pensano che tu stia esagerando,

(parte I: QUI) Le edicole laiche nascono dalla creatività di Marta Cavicchioni, un' artista e illustratrice che ricerca le forme di arte urbana e femminista, “un’ arte pubblica laica, che prende posizione, che non è neutrale” Durante Bande de Femmes, festival del

Teresa Galli (1899-1919) è la prima donna antifascista assassinata. Anzi, è proprio la prima vittima in assoluto della violenza dei fascisti. Teresa però non è un personaggio famoso né un militante di spicco, è una semplice operaia, una camiciaia per l'esattezza, di